- - Trìmali Waterbike Team - -

 

Europen Human Powered Boat Championship 2008 Amburgo

Clicca per visualizzare le foto

 

 

Trìmali Waterbike Team 1° classificato
al European Human Powered Boat Championship 2008 in Hamburg!!!!!!
1° Posto Long Distance Race
2° Posto 100m Race
2° Posto Slalom Race
1° Posto Overall Performance

 

Una vittoriosa trasferta per il Trìmali Team che ha conquistato il titolo Europeo di Human Powered Boat 2008. La gara, articolata su tre diverse prove, si è svolta il 6 e 7 Settembre nella città di Amburgo, che ha saputo offrire un grande spettacolo grazie ai molti chilometri dei suoi splendidi canali. All'appuntamento si sono presentate 12 barche della categoria due pedalatori e 4 barche con un solo pedalatore, provenienti da Germania, Italia, Olanda, Polonia e Repubblica Ceca.
L'imbarcazione presentata dal Trìmali Team, denominata Trìmali One, è un trimarano con elica azimutale, che fa di velocità e manovrabilità le sue doti principali. Il team per l'occasione si è composto dal sanremese Luca Ghersi quale pedalatore e dal savonese Giovanni Vacca quale staff di assistenza. Questo speciale campionato riservato unicamente alle imbarcazioni spinte dalla forza umana si è diviso in tre gare: il sabato ha avuto luogo la gara su lunga distanza, per uno sviluppo totale di 10 km, che si è svolta attraverso i canali del fiume Alster, ha attraversato l'omonimo lago per poi approdare nel cuore della città, ed è stata caratterizzata da uno splendido arrivo adiacente la piazza principale, dove due ali di folla, tra i quali molti turisti, hanno applaudito l'arrivo delle imbarcazioni. La domenica si sono svolte le prove di slalom e di velocità sui cento metri. Lo spettacolare svolgimento della gara di distanza, dove tutte le imbarcazioni partecipano contemporaneamente, inizia già dall'allineamento, dove tutte le barche cercano la migliore posizione di partenza per balzare in testa. Una volta esploso il colpo dello starter, le barche scattano alla massima velocità, ma ben presto la forza dei pedalatori e l'efficienza delle imbarcazioni, determinano la classifica, che può essere alterata solo dallo sprint finale. L'ordine d'arrivo ha visto Trìmali One primeggiare nella propria categoria e conquistare un significativo sesto posto assoluto.
Il giorno successivo, le due gare veloci, hanno regalato molte emozioni a pubblico e partecipanti, lo slalom si è svolto tra strette boe, richiedendo alle imbarcazioni grandi doti di agilità e manovrabilità.
La sfida al vertice è stata tra le due più veloci barche spinte da un singolo pedalatore, ETA e Trìmali One, con la barca italiana che ha mantenuto il miglior tempo assoluto per buona parte della gara, battendo tutte le barche della categoria doppio, ma la barca tedesca, inizialmente ostacolata da inconvenienti tecnici, è riuscita a strappare il miglior tempo, proprio all'ultimo tentativo utile, grazie ad un componente meccanico messo a disposizione da una squadra avversaria.
La prova dei cento metri ha permesso alle imbarcazioni di esprimersi alla massima velocità, nel tentativo di stabilire un nuovo record riconosciuto dall'IHPVA (International Human Powered Vehicules Association). I pedalatori sono così stati incoraggiati dagli applausi del pubblico e dalle urla dei compagni di squadra, a mettere tutto il loro impegno, facendo letteralmente sfrecciare le barche sull'acqua. Nuovamente secondo posto per la barca italiana, che ha così ottenuto, grazie alla vittoria nella gara di distanza ed ai due piazzamenti, uno storico primato nella classifica generale, che segue il terzo posto, conquistato lo scorso hanno, al campionato mondiale svoltosi a Rostock.
La manifestazione si è svolta in un grande clima di sportività ed amicizia, tipico di questi eventi, non solo caratterizzati dal puro spirito agonistico, ma anche dalla voglia di fraternizzare e scambiare le proprie idee sugli aspetti tecnici di questo sport.
L'attività del Trìmali Team non conoscerà battute di arresto, bensì la gioia della vittoria darà nuovo slancio per migliorare l'imbarcazione in vista degli appuntamenti agonistici del prossimo anno, tra i quali l'International Waterbike Regatta ed il Campionato Mondiale 2009.

Link sl sito dell'organizzazione dell'evento:

http://www.waterbiking.org/2008/index.html

WORLD HUMAN POWERED BOAT
CHAMPIONSHIP 2007
ROSTOCK


Trìmali Waterbike Team 3° classificato
al World Human Powered Boat Championship 2007 in Rostock !!!!!!
3° Posto Slalom Race
3° Posto Long Distance Race
3° Posto Overall Performance


Rostock - Durante lo scorso week-end nella splendida cittadina di Rostock, il Trìmali Waterbike Team ha conquistato il terzo posto nel World Human Powered Boat Championship 2007.
Il team composto da Luca Ghersi quale pedalatore, Franco Del Piazzo e Giovanni Vacca come squadra di assistenza a terra, ha affrontato la lunga trasferta di 1650 km fino alle sponde tedesche del Mar Baltico, presentandosi alla manifestazione con una barca di nuova costruzione propulsa unicamente dalla forza umana, un trimarano a pedali dotato di elica di propulsione azimutale da loro interamente progettata e costruita. Questo speciale campionato riservato unicamente alle imbarcazioni spinte dalla forza di uno o due pedalatori, si compone di differenti prove: una gara di velocità pura sulla distanza di 100m, una spettacolare prova di accelerazione ad eliminazione diretta, una prova di slalom tra boe e una lunga gara di resistenza della durata di quattro ore racchiuse poi in una classifica generale. La partecipazione è stata numerosa con 21 barche provenienti da tutta Europa e dal Brasile. In questo tipo di gare le regole di costruzione delle imbarcazioni sono semplici in modo da lasciare ai progettisti la massima libertà alla propria creatività. Il Sanremese Luca Ghersi a bordo dell’imbarcazione Trìmali_One ha conquistato un terzo posto nella prova di slalom, un settimo piazzamento nei 100m rallentato da inconvenienti meccanici ed una terza piazza nella prova di resistenza che gli hanno valso un terzo posto nella classifica generale alle spalle del vincitore tedesco e del secondo classificato brasiliano. Ora è già allo studio lo sviluppo dell’imbarcazione in vista del Campionato Europeo del prossimo anno.

____________________________________________________________

Campionato Mondiale HPV 2006

5 - 6 - 7 Agosto 2006 , Allegre (France)

____________________________________________________________

 

La waterbike nasce come sfida sportiva e tecnologica tra le università di Ingegneria Navale del nord Europa,

oggi si è affermata come vera e propria disciplina sportiva internazionale,

contando su molti praticanti che ogni anno si sfidano nel campionato Europeo e Mondiale.


Ogni gara si articola su diverse specialità, che mettono alla prova la qualità delle imbarcazioni e

le capacità atletiche dei pedalatori. Visita la sezione gare per saperne di più.

Ogni imbarcazione può essere propulsa da uno o due pedalatori, divise nelle rispettive categorie.

Le regole sono semplici:

  • L'imbarcazione non deve essere più lunga di 6 metri.
  • Non deve essere più larga che lunga.
  • Non deve avere nessuna forma di energia immagazzinata per la propulsione.

Questo lascia grande liberta ai progettisti, che possono sbizzarrirsi in progetti, a volte,

veramente fantasiosi e sorprendenti.

La Waterbike è uno modo semplice e divertente per praticare sport all'aria aperta.

Visita il nostro sito!!!